content/it-it/images/repository/isc/2020/covidgaming1.jpg

Nonostante la crisi economica causata dal Coronavirus, l'industria videoludica globale è in piena fioritura. Il distanziamento sociale ha ridotto le interazioni al minimo, per non parlare del lockdown e del seguente incoraggiamento a restare a casa il più possibile: tutto questo ha spinto le persone a rivolgersi al mondo virtuale per sfuggire alla crisi. Il vero e proprio boom si è verificato nel mese di marzo e tutti i giganti dell'industria a livello mondiale hanno riportato enormi incrementi nel numero degli utenti.

Ma l'aumento di coinvolgimento del pubblico ha portato alla luce anche i rischi del gioco online, ancor più accentuati da chi tenta di sfruttare la particolare situazione in cui ci troviamo. I videogiochi online comportano una valuta di gioco, acquisti in-game e valuta reale che viene archiviata in portafogli digitali: dei succulenti bottini per i truffatori.

I più giovani potrebbero rendersi meno conto dei rischi ed esservi quindi più esposti. Continuate a leggere per capire i rischi del gaming online e per scoprire come mantenere al sicuro voi e la vostra famiglia.

I pericoli del gaming online

Per la maggior parte degli utenti, giocare ai videogiochi online è un'attività innocua. Ma comporta dei rischi, fra cui:

Dipendenza

Può succedere che il gaming online diventi più di un hobby divertente e si trasformi in un'ossessione che occupa quantità di tempo spropositate.

Cyberbullismo

ll cyberbullismo ha luogo quando un adolescente o un ragazzino usa un dispositivo informatico per minacciare, umiliare o molestare un suo coetaneo. Questo può avvenire in videogiochi online con più giocatori che partecipano con dispositivi connessi, come Xbox Live e altri.

Rischio di perdere denaro

La moneta di gioco, gli acquisti in-game e la valuta reale conservata in portafogli digitali rappresentano un bersaglio per i truffatori.

Malware

A volte, agli utenti è richiesto di scaricare dei software plug-in per giocare a un determinato gioco. Dopodiché, potrebbero venire rediretti ad altri siti, dove software dannosi vengono eseguiti per danneggiare la sicurezza e la privacy del dispositivo dell'utente. Potrebbero esserci dei virus nascosti nei file di gioco, che l'utente potrebbe inconsapevolmente introdurre nel proprio sistema durante l'installazione.

Problemi di privacy

Mettendo assieme dati provenienti da giochi e altre fonti, gli hacker potrebbero essere in grado di accedere ad account esistenti, per esempio di social media, oppure di crearne di nuovi, a volte assieme a intere identità digitali a vostro nome.

Commissioni nascoste

Alcuni videogiochi online sfruttano il modello "freemium", ovvero danno accesso gratuitamente ai propri contenuti; tuttavia, per accedere alle funzionalità di gioco complete è necessario effettuare un pagamento. In alcuni casi, questi videogiochi richiedono di attaccare una carta di credito al profilo di gioco dell'utente. La carta sarà poi addebitata quando l'utente acquista nuovi oggetti o servizi di gioco.

Esempi di truffe videoludiche legate al Coronavirus

La maggior parte delle truffe relative al gaming online sono semplicemente versioni riciclate di truffe precedenti; sono solo più frequenti, perché più persone giocano online durante la pandemia.

Esempi di comuni truffe legate al gaming online sono:

Dirigere i gamer a siti di terze parti


Questi appaiono come normali siti in cui gli utenti possono acquistare add-on come aspetti, armi o nuove abilità per il proprio personaggio, oppure dove possono acquistare un modo per generare valuta virtuale da utilizzare in gioco. Ma in realtà è tutto falso, semplicemente un trucco per spingere gli utenti a portare a termine delle transazioni per acquisti che non riceveranno mai.

Prendere di mira gli indirizzi IP degli utenti


Un indirizzo IP è la posizione Internet specifica di ogni utente. Una volta che un criminale entra in possesso del vostro indirizzo IP, potrebbe scoprire il vostro indirizzo fisico, il vostro nome e altri dati sensibili. Con tutte queste informazioni, gli hacker possono condurre un attacco per rubare le vostre informazioni finanziarie e le credenziali degli account di gioco.

Phishing


Semplicemente la versione "gaming" della nota truffa del phishing, in cui gli utenti vengono convinti a fornire dettagli personali. I truffatori inviano delle e-mail ai giocatori, dicendo che devono confermare la password e le credenziali di accesso. Se questi poi fanno clic sul link contenuto nella mail, vengono portati a una falsa pagina d'accesso dove è richiesto di inserire password e nome utente, che naturalmente finiranno nelle mani dei criminali.

False versioni mobili di popolari videogiochi online


Una volta scaricate, queste false app installano malware sul telefono o computer della vittima. I truffatori sfruttano poi il malware per rubare i dettagli degli account online del giocatore, in particolare quelli per accedere alle offerte di gioco delle piattaforme o console più famose. Queste credenziali servono infine a rubare dati sensibili, come numeri di carte di credito, indirizzi di casa e numeri di telefono.

Prendere di mira i bambini


Ad esempio, i cybercriminali potrebbero adescare bambini attraverso una chat vocale nel gioco e contemporaneamente potrebbero spingere i bambini a pagare per oggetti di gioco dei criminali, solitamente usando la carta di credito dei loro genitori. A volte, i truffatori sono in grado di convincere i bambini a fornire i loro dettagli d'accesso o ad aprire un link che viene loro inviato, con il quale i criminali si introducono negli account dei minori. Una volta che le informazioni sono state ottenute con l'inganno, gli hacker potranno rubare crediti virtuali, valuta di gioco e perfino valuta reale contenuta nei portafogli digitali. La valuta virtuale e gli account rubati possono essere venduti sul dark web, in cambio di consistenti cifre di denaro reale, ed estraendo inoltre denaro reale dai portafogli digitali degli account.

Come restare al sicuro e proteggersi dalle truffe del gaming online

Un modo per mettersi al sicuro è utilizzare una VPN. VPN significa "Virtual Private Network", ovvero rete privata virtuale, e serve appunto a rendere la propria connessione Internet privata, facendo sì che appaia come proveniente da una posizione geografica diversa, che sia all'interno del vostro paese o in un altro luogo nel mondo. Le VPN sono semplici da installare e richiedono pochissima configurazione prima dell'uso, i loro vantaggi includono:

  • Aumento della protezione da attacchi come DDoS, che possono essere utilizzati contro gli avversari di gioco, soprattutto in contesti competitivi.
  • Una sicurezza in più quando si eseguono dati e transazioni bancarie, poiché le VPN forniscono una connessione non tracciabile.

Ci sono client VPN disponibili per Mac, Android, PC e Apple iOS e noi di Kaspersky offriamo VPN Secure Connection, installabile su più dispositivi diversi e su vari sistemi operativi.

Esistono anche delle VPN gratuite. Tuttavia, queste impongono solitamente restrizioni ai dati e potrebbero non fornire una protezione completa. Prima di scegliere una VPN, leggetene i termini di servizio, inclusa l'informativa sulla privacy, per assicurarvi di avere capito cosa è coperto. Ricordate sempre che nonostante alcuni servizi VPN sostengano di difendervi da malware e phishing, non vi forniranno mai lo stesso livello di protezione di un software antivirus separato. È quindi meglio procurarsi entrambi.

How to protect yourself against online gaming scams”

7 consigli per giocare online in modo sicuro

  1. Avvaletevi solo di siti Web ufficiali per acquisti collegati ai giochi. Non fate clic su link che portano a siti di terze parti.
  2. Non rispondete a e-mail o messaggi diretti che chiedono informazioni finanziarie o personali, nemmeno se sembrano provenire dalla piattaforma di gioco. Le aziende ufficiali non chiedono informazioni via messaggio.
  3. Non condividete informazioni personali, dati identificativi o informazioni sull'account online. Non condividete le vostre credenziali di accesso con gli amici.
  4. Usate una password complessa per accedere al gioco. Una password, per essere complessa deve essere difficile da indovinare e deve includere una combinazione di lettere maiuscole e minuscole, oltre a numeri e simboli. Evitate di usare la stessa password per account diversi.
  5. Usate l'autenticazione a due fattori: in questo modo sia voi che chiunque voglia accedere al vostro account dovrete usare due metodi identificativi d'accesso, solitamente password e numero di telefono. Normalmente si inserisce la password per accedere all'account di gioco. Dopodiché, l'account invia un codice al vostro smartphone o alla vostra e-mail, oppure a un'app di autenticazione. Quel codice andrà inserito prima di poter accedere all'account di gioco. Questo passo aggiuntivo rende molto difficile violare il vostro account.
  6. Non fate mai clic su link che vi chiedono di confermare nuovamente la vostra password. Al contrario, eliminate qualsiasi e-mail che ve lo chiede e aggiornate le informazioni d'accesso.
  7. Evitate di usare carte di debito per gli acquisti. Le carte di credito offrono una maggior protezione e sono collegate ad un conto con un limite di denaro.

Giocare online: come tenere al sicuro i più piccoli

  • Considerate innanzitutto l'impostazione di controlli genitoriali. Indipendentemente dal dispositivo usato, ci saranno impostazioni che permettono di specificare come i ragazzi possono interagire con altri giocatori. Ad esempio, la possibilità di comunicare solo con amici esistenti.
  • È inoltre possibile impostare limiti sulla durata del tempo di gioco, utilizzando gli stessi controlli genitoriali. Vi suggeriamo di esplorare le possibilità offerte da queste impostazioni, prima di far giocare i ragazzi. Incoraggiate i vostri figli a fare pause frequenti dagli schermi.
  • Controllate i contenuti di gioco: la maggior parte dei videogiochi ha una valutazione in base all'età del pubblico a cui si rivolge, a seconda dei temi trattati. I giochi con contenuti di violenza o sesso, sono chiaramente destinati a un pubblico più adulto. In questo modo, potrete decidere se il gioco sia adatto ai vostri figli. Il sito PEGI (Pan European Game Information) può aiutarvi a verificare la valutazione del gioco.
  • Considerate inoltre di far svolgere le sessioni di gioco in uno spazio familiare condiviso, in modo da poter supervisionare questi momenti.
  • Assicuratevi che i vostri figli scelgano un nome utente che non riveli alcune informazioni personali. Se il gioco presenta l'opzione di creare un profilo personale, controllate che i ragazzi non forniscano alcun dettaglio privato come nome, età, posizione, scuola, informazioni finanziarie o password di account.
  • Verificate che i vostri figli utilizzino le versioni autorizzate dei giochi, che siano state scaricate da una fonte ufficiale e per le quali disponete di una licenza. Educateli sui pericoli dei download e dei siti di file-sharing illegali, che comportano un alto rischio di malware. Ricordate loro che anche le copie pirata dei giochi possono contenere malware.
  • Mostrate ai vostri figli come si segnala un comportamento scorretto. Spiegate loro come segnalarlo e, se necessario, come bloccare altri giocatori su Xbox Live, PlayStation Network, Steam, o sulla piattaforma di loro scelta.
  • Leggete i termini e le condizioni del gioco per verificare, ad esempio, che non ci siano commissioni nascoste. Scoprite come l'editore del gioco tratta i comportamenti scorretti o i contenuti inappropriati.
  • Parlate con loro. Discutete regolarmente con i vostri figli di come si può restare al sicuro online. Sedetevi e parlate di quali giochi siano adeguati per loro, aiutateli a capire perché alcune persone potrebbero non essere come appaiono online. Discutete di cosa sia adeguato e cosa no, quando si gioca online. 
  • Unitevi ai vostri figli, giocando con loro online di tanto in tanto, in momenti casuali. In questo modo potrete farvi un'idea dei giochi a cui stanno giocando e con chi.
  • Assicuratevi di avere installato un software antivirus aggiornato. Un prodotto come Kaspersky Antivirus fornisce protezione per il vostro PC e blocca virus e malware in tempo reale.
Online gaming security tips”

Cosa fare se si cade vittima di una truffa legata al gaming online

Se voi o qualcuno che conoscete è vittima di una truffa sul gaming online:

  • Potete inviare un rapporto dettagliato alla pagina di supporto del gioco.
  • Contattate l'azienda che ha emesso la vostra carta di credito o debito per disputare gli addebiti.
  • Se avete fornito informazioni personali ai truffatori, modificate tutte le vostre password, incluse quelle dei social media.
  • Potete inoltre segnalare le truffe alla vostra associazione dei consumatori locale. Ad esempio, in Italia esiste l'Unione nazionale consumatori, nel Regno Unito il Citizens Advice Bureau e in Australia l'Australian Competition and Consumer Commission.
  • Se un truffatore vi minaccia, consigliamo di rivolgersi alle autorità.

Se siete dei genitori preoccupati per i propri figli, scegliete Kaspersky Safe Kids: è progettato per mantenere i ragazzi al sicuro online. questo include infatti un'app per il dispositivo dei vostri figli e una per il vostro telefono, che vi permetterà di ricevere report e di personalizzare le impostazioni. Potrete inoltre gestire l'accesso a giochi e app non adeguate.

Tuttavia, nonostante tutti i rischi che abbiamo elencato, restare connessi a livello sociale durante questo periodo di distanziamento fisico è molto importante e i videogiochi ci offrono un modo per farlo. Ricordate solo di fare attenzione alle truffe a tema Coronavirus, installate un sistema di sicurezza informatica su tutti i dispositivi e giocate in modo responsabile.

Articoli correlati:

Coronavirus e truffe sul gaming online: come proteggere voi e la vostra famiglia

Il Coronavirus ha portato a un'enorme crescita del gaming online e l'aumento di coinvolgimento da parte del pubblico ha attratto i truffatori come una calamita. Scoprite come proteggere voi e le vostre famiglie.
Kaspersky Logo