Skip to main

Se siete preoccupati per la vostra privacy quando utilizzate Internet, potreste aver preso in considerazione l'idea di ricorrere a una VPN o un server proxy. Entrambi aumentano la sicurezza della connessione Internet, ma come funzionano esattamente e quali sono le differenze? Se state cercando di migliorare la privacy online, è importante comprendere la differenza tra VPN e server proxy per essere certi di scegliere lo strumento più appropriato per le vostre esigenze specifiche.

Definizione di VPN e server proxy

Sia le VPN che i proxy garantiscono una maggiore privacy consentendo di nascondere l'indirizzo IP in diversi modi. Le modalità con cui operano e la portata delle altre funzionalità per la privacy offerte variano notevolmente.

Che cos'è un server proxy?

In genere, durante l'esplorazione del Web, il computer si connette a un sito Web direttamente e inizia a scaricare le pagine da leggere. Questo processo è immediato. Invece, quando si utilizza un server proxy, per prima cosa il computer invia tutto il traffico Web al proxy. Il proxy inoltra la richiesta al sito Web di destinazione, scarica le informazioni e le passa all'utente.

Mascherando gli indirizzi IP in questo modo, i server proxy consentono agli utenti di aggirare le restrizioni sui contenuti e il monitoraggio. Ad esempio, è possibile visualizzare contenuti con limitazioni geografiche, come nel caso di un abbonato a Netflix nel Regno Unito che si connette a un server proxy negli Stati Uniti per accedere ai contenuti di Netflix in quel paese.

Che cos'è una VPN?

VPN sta per Virtual Private Network, ovvero rete privata virtuale. Una VPN crea un tunnel criptato per i dati personali, protegge l'identità online dell'utente nascondendone l'indirizzo IP e consente di usare in tutta sicurezza gli hotspot Wi-Fi pubblici. Potete leggere un articolo dettagliato di Kaspersky sulle VPN qui .

Le VPN operano a livello di sistema operativo. Questo significa che reindirizzano tutto il traffico, sia che provenga dal browser che da un'app. Criptano inoltre il traffico tra Internet e il dispositivo dell'utente. Di conseguenza, nemmeno il provider di servizi Internet (ISP) sarà in grado di vedere cosa state facendo online, ma solo che siete connessi a un server VPN. Il criptaggio protegge anche dal tracciamento da parte dei siti Web, dalla sorveglianza governativa e da eventuali hacker intenti a spiare il vostro dispositivo.

Qual è la differenza tra un server proxy e una VPN?

Le differenze tra proxy e VPN includono quanto segue:

Le VPN criptano le informazioni

A differenza dei proxy, le VPN criptano i dati inviati o ricevuti. Per transazioni particolarmente sensibili come le operazioni bancarie online o lo shopping su Internet, il criptaggio dei dati offre un ulteriore livello di sicurezza, dal momento che i cybercriminali non potranno spiare i dettagli della carta di credito o le credenziali di accesso.

I server proxy possono essere più lenti

A seconda della modalità di accesso scelta dagli utenti, sia le VPN che i server proxy possono rallentare la navigazione. Questo vale in particolare per le connessioni proxy gratuite, che possono risultare più lente (e meno sicure) a causa di una minore disponibilità di opzioni di configurazione, di un'infrastruttura ridotta e di un minor supporto. Per quanto le velocità varino da provider a provider, in genere le VPN sono l'opzione più rapida.

Di solito le VPN sono a pagamento

Non è una buona idea utilizzare un servizio VPN gratuito, dal momento che le funzionalità offerte sono limitate e c'è il rischio che i dati personali vengano estrapolati. Di conseguenza, gli utenti tendono a scegliere VPN a pagamento, che garantiscono un maggior criptaggio dei dati e sono più sicure. Al contrario, molti server proxy sono gratuiti. Questo vuol dire che, in generale, le VPN tendono a essere l'opzione più costosa.

Le VPN offrono maggiore copertura

Le VPN operano a livello di sistema operativo e reindirizzano tutto il traffico attraverso un server VPN, mentre i proxy lavorano al livello delle applicazioni e reindirizzano solo il traffico di un browser o un'app specifica. Questo vuol dire che le VPN criptano tutta l'attività Web, indipendentemente dal sito Web o dall'app, mentre i server proxy nascondono solo un sito Web o un'app alla volta. Con il risultato che le VPN offrono una maggiore copertura per gli utenti.

La maggior parte delle VPN non registra il traffico

Buona parte dei provider VPN non tiene traccia del traffico Web, cosa che non accade con i server proxy. Se siete alla ricerca della privacy totale, ricorrete a un provider VPN con una politica di non registrazione: non terrà traccia né archivierà quello che fate mentre utilizzate il servizio per navigare in Internet. Un proxy gratuito, invece, può monitorare il traffico per vendere dati a terze parti.

Tipi di proxy

Esistono diversi tipi di proxy. I più comuni includono:

Proxy HTTP

I proxy HTTP sono pensati espressamente per il traffico basato sul Web. L'utente collega il server proxy nel file di configurazione del browser Web, o in alternativa utilizza un'estensione del browser se il browser in uso non supporta i proxy, e tutto il traffico Web viene reindirizzato attraverso il proxy remoto. Questo tipo di proxy viene utilizzato per accedere a contenuti con restrizioni geografiche, ad esempio un video online la cui riproduzione può essere soggetta a limitazioni nell'area geografica in cui si trova l'utente (anche se vi ricordiamo che questo potrebbe violare l'accordo con il provider di contenuti).

Se si utilizza un proxy HTTP per eseguire attività particolarmente sensibili, come operazioni bancarie online o acquisti su Internet, è importante utilizzare un browser con SSL abilitato e connettersi solo a siti Web con un certificato SSL aggiornato. I proxy non criptano il traffico, l'unico criptaggio applicabile è quello che l'utente stesso si procura.

Proxy SOCKS5

I proxy SOCKS5 si applicano ai siti Web ma possono essere utilizzati anche per accedere a siti di condivisione di file, servizi di streaming video o giochi online. Tuttavia, la connessione a un'app attraverso un proxy SOCKS5 può essere più lenta. Ciò è dovuto al fatto che i proxy gratuiti possono avere un'infrastruttura più lenta, meno opzioni di configurazione e un minor supporto.

Proxy trasparenti

I server proxy non vengono utilizzati solo per sbloccare determinati siti Web. Possono servire anche per lo scopo contrario. Ad esempio, determinate organizzazioni (aziende, scuole o biblioteche) o addirittura i membri della famiglia potrebbero voler configurare un proxy trasparente per bloccare o filtrare i contenuti visualizzabili dagli utenti durante la navigazione su Internet. Potreste avere già utilizzato un proxy trasparente senza rendervene conto.

Reverse proxy e VPN a confronto

Cosa utilizzare, una VPN o un server proxy?

Se il vostro obiettivo è quello di nascondere l'indirizzo IP , potete usare sia un server proxy che una VPN. E se siete preoccupati della velocità di navigazione e intendete nascondere l'indirizzo IP solo da un singolo sito o app, anche un server proxy gratuito potrà fare al caso vostro.

Se invece volete tenere nascosto quello che fate online, l'opzione migliore è usare Internet tramite una VPN, principalmente per il criptaggio: le VPN criptano i dati mentre siete online, a differenza dei server proxy. Questo è importante perché una VPN garantisce una maggiore sicurezza se svolgete attività come online banking o acquisti su Internet.

Se da una parte i migliori provider VPN addebiteranno un costo per i servizi forniti, la sicurezza che offrono implica che le informazioni personali e finanziarie più sensibili sono al riparo da potenziali utenti malintenzionati. 

In breve, una VPN offre maggiore privacy e sicurezza rispetto a un proxy perché indirizza il traffico attraverso un server VPN sicuro criptandolo. Un proxy si limiterà a passare il traffico attraverso un server intermediario ma non offrirà necessariamente una protezione aggiuntiva. A differenza dei proxy, le VPN operano a livello di sistema operativo per proteggere tutto il traffico.

Avete bisogno sia di una VPN che di un server proxy?

Per farla breve, no. Non dovete utilizzare un server proxy se usate già una VPN. Le VPN svolgono la stessa funzione di un server proxy, ma offrono un numero maggiore di funzionalità migliori. Se invece avete un server proxy trasparente che blocca determinati siti Web, potete utilizzare una VPN per aggirare queste restrizioni.

Proxy Web e VPN a confronto: domande frequenti

Non tutti i provider di VPN e servizi proxy sono uguali, quindi svolgete qualche ricerca per comprendere le funzionalità e i vantaggi offerti prima di sceglierne una. Kaspersky Secure Connection è una VPN che tiene al riparo la vostra attività dagli occhi di aziende e governi che tengono traccia di quello che fate. Nasconde l'indirizzo IP e non conserva registri delle attività, il che significa che non registra la vostra attività digitale.

Prodotti consigliati:

Articoli successivi:

VPN e server proxy a confronto: qual è la differenza e quale utilizzare?

Una VPN e un proxy nascondono entrambi l'indirizzo IP, ma tra i due ci sono notevoli differenze. I server proxy sono sicuri e cos'è meglio, un proxy o una VPN?
Kaspersky Logo