Il malware viene creato da una molteplicità di persone come vandali, truffatori, ricattatori e altri criminali. Mentre la stragrande maggioranza di programmi dannosi è progettata per ricavare profitti illegalmente, le motivazioni alla base della creazione di malware possono spaziare da scherzi e attivismo a cyberfurti, spionaggio e altri crimini seri. Se non si capisce perché qualcuno debba fare tanta fatica per attaccare un computer o un dispositivo mobile, pensiamo un attimo al tipo di persone che diventano creatori di malware e al modo in cui possono trarre vantaggio dalla creazione di malware.

Vandali, truffatori, ricattatori e cybercriminali: le ragioni alla base del malware

Si sa che, purtroppo, presto o tardi i malintenzionati riescono a trovare il modo di sfruttare praticamente qualsiasi invenzione o nuova tecnologia allo scopo di causare danni o generare profitti. Via via che l'uso legittimo di computer, dispositivi mobili e Internet aumenta, aumentano anche le opportunità per persone riprovevoli di trarre vantaggio dalla creazione di virus, worm, trojan e altre forme di malware.

In passato, molti creatori di malware erano burloni che cercavano di ingannare la noia e farsi un nome. Sebbene questa motivazione resti ancora valida, la maggior parte di questi individui agisce per puri scopi criminali, come la distruzione di file, il reperimento di informazioni personali e finanziarie, lo spionaggio e molte altre attività illegali. La creazione di malware rappresenta un ottimo affare per i cybercriminali, da cui realizzare profitti a spese degli utenti.

Questi individui possono trovarsi in tutto il mondo e, in molti casi, sono collegati a organizzazioni governative o private. Tuttavia, questa attività vanta una florida diffusione nelle aree in cui non vengono applicate leggi sul cybercrimine e che offrono scarse possibilità a persone tecnicamente preparate.

Per ulteriori informazioni sulle motivazioni dei diversi tipi di creatori di malware e sugli effetti delle loro attività sugli utenti, fare clic sui collegamenti riportati di seguito:

Altri articoli e collegamenti correlati ai creatori di malware

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza sul nostro sito Web. Usando e navigando su questo sito li accetterai. Sono disponibili informazioni dettagliate sull'uso dei cookie su questo sito Web facendo clic sull'apposito link.

Accetta e chiudi