Nel 2014, la Consumer Federation of America ha condotto un sondaggio tra le agenzie di consumatori che indicavano il furto di identità come il reclamo in più rapida crescita ricevuto. Nonostante la prevalenza di questo problema e il danno che i ladri di identità possono causare, molte persone non sanno cosa fare quando diventano vittime di questo crimine. Segui questa guida dettagliata su cosa fare in caso di furto di identità.

1) Scopri la fonte

Prima di poter correggere il problema, è importante conoscere l'origine dell'attacco. Mentre il furto d'identità tradizionale riguardava i criminali che andavano a fondo per ottenere informazioni personali come ricevute o fatture di carte di credito, i ladri ora stanno prendendo di mira i servizi online più popolari. I siti Web bancari, i rivenditori online e persino i siti di incontri conservano un'enorme quantità di informazioni sui consumatori.

Non appena ti rendi conto di esserne vittima (ad esempio, se sono stati aperti nuovi conti di credito a tuo nome, sono stati effettuati acquisti senza il tuo consenso o le informazioni di contatto con agenzie governative sono state modificate), pensa alla tua recente attività online. Hai risposto a eventuali e-mail che sembravano provenire da istituti finanziari che affermavano che il tuo conto era stato sospeso o sottoposto a revisione? Hai scaricato lettori video o file multimediali come allegati da mittenti che non conoscevi? Uno dei siti di e-commerce che usi regolarmente ha subito un attacco informatico di recente? Uno qualsiasi di questi casi potrebbe creare una vulnerabilità per l'hacking.

Per limitare le possibilità di esposizione, assicurati di accedere sempre ai siti Web bancari usando una connessione protetta, non salvare i dati della carta di credito online, facendo attenzione alle informazioni fornite a qualsiasi sito di incontri. Evita inoltre di usare account collegati e password simili per non consentire a un cybercriminale di effettuare il daisy chaining delle tue informazioni. Anche l'esecuzione di una soluzione antivirus affidabile è fondamentale, poiché il rilevamento e la rimozione di programmi nocivi ne rende insignificanti le minacce.

2) Inizia a metterti in contatto telefonicamente

Una volta scoperto il furto, inizia a metterti in contatto telefonicamente. Inizia con qualsiasi azienda in cui si sia verificata una frode, ad esempio l'emittente della carta di credito o la banca. Chiedi di chiudere o bloccare i tuoi conti e di modificare tutte le tue informazioni di accesso e le tue password. Successivamente, contatta uno dei "tre grandi" uffici di credito:

Chiedi un rapporto di credito e fai disporre un "avviso di frode" sui tuoi conti per 90 giorni. Una volta contattata una di queste agenzie, questa è obbligata a informare le altre due. Quindi, segnala il furto di identità alla Federal Trade Commission (FTC) e presenta un rapporto di polizia al tuo dipartimento di polizia locale.

3) Copri le tue basi

Le società private e le agenzie governative spesso agiscono rapidamente per aiutarti a tornare in pista dopo aver identificato il furto, per quanto riguarda il blocco di account o il rilascio di nuovi documenti identificativi. Ma dopo che la tempesta iniziale è passata, potresti avere conseguenze a lungo termine derivanti dal furto di identità: i dati personali potrebbero essere usati per presentare dichiarazioni fiscali fraudolente durante il successivo anno solare o anche per gli anni successivi. I cybercriminali possono sfruttare il numero di previdenza sociale per lavorare in altri stati oppure ottenere nuovi servizi di credito che non intendono mai rimborsare. Di conseguenza, in futuro potresti riscontrare problemi con crediti o finanziamenti.

Assicurati di tenere d'occhio i tuoi rapporti di credito per oltre 90 giorni e segnala sempre immediatamente qualsiasi elemento fraudolento. In alcune situazioni gravi, puoi anche richiedere un nuovo numero di previdenza sociale. Inoltre, dovresti provare a limitare il numero di servizi di credito che usi, per ridurre l'impatto a lungo termine del furto di identità. Con solo una o due carte a basso limite, qualsiasi altra attività verrà rapidamente segnalata come sospetta.

4) Proteggi il tuo futuro

Dopo che i criminali hanno rubato la tua identità e l'hanno usata per aprire conti fraudolenti o effettuare grandi acquisti, potresti affrontare difficoltà legali. Spesso, le società defraudate segnalano le loro perdite agli esattori privati, che si rivolgeranno a te e ai tuoi familiari per ottenere il denaro dovuto per i "tuoi" acquisti. Nel luglio 2015, il 31% delle denunce presentate al Bureau of Consumer Financial Protection riguardava gli esattori. Molti di questi esattori possono essere prepotenti. L'FTC consiglia di scrivere una lettera che spieghi la situazione, con allegati documenti rilevanti, record, rapporti di credito e di polizia.

Alcuni rivenditori e alcune società di carte di credito potrebbero ritenerti responsabile per eventuali addebiti effettuati a tuo nome se non agisci abbastanza rapidamente dopo l'accaduto. Di conseguenza, è opportuno contattare gli emittenti delle carte, le banche e altre agenzie non appena noti un furto e tenere traccia di tutte le chiamate telefoniche, le lettere e le richieste di informazioni pertinenti.

Oltre a sapere come e quando reagire, è importante adottare misure preventive: abitudini di navigazione in Internet sicure, solide soluzioni antivirus e di sicurezza Internet, password efficaci e servizi di credito in numero limitato. Anche se tutto ciò può sembrare faticoso, vale la pena sapere cosa fare in caso di furto di identità. I suggerimenti sopra descritti possono aiutare a mitigare il danno e a riportare la tua vita in pista.

Altri articoli e collegamenti correlati alle truffe online

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza sul nostro sito Web. Usando e navigando su questo sito li accetterai. Sono disponibili informazioni dettagliate sull'uso dei cookie su questo sito Web facendo clic sull'apposito link.

Accetta e chiudi