Skip to main

Riepilogo: spesso gli utenti commettono gli errori comuni, che sono inoltre facilmente attaccabili. Ecco una carrellata dei 10 principali errori che gli utenti fanno e come evitarli, al fine di proteggere noi e la nostra rete.

Secondo l'FBI, nel 2014, le vittime di truffe online negli Stati Uniti hanno perso $ 672.080.232 e sono stati registrati quasi 270.000 reclami. Nessuno vuole diventare una vittima (o una statistica), ma con metodi in continua evoluzione, gli hacker cercano sempre di essere un passo avanti rispetto alla massa. Ecco una lista delle sei truffe online più diffuse e come evitare di essere ingannati.

1) Truffe sulle offerte di lavoro

Ricevere una e-mail non richiesta che offre un posto di lavoro, in genere non nella tua area di competenza, spesso per un mystery shopper o una posizione simile. Quando si accetta, si viene pagati tramite assegno o vaglia postale, per un importo superiore a quello offerto dal "datore di lavoro". Verrà quindi richiesto di rispedire la differenza, e solo lì si scoprirà che l'assegno o l'ordine di pagamento originale erano falsi, e si è "out of the money" rispetto al denaro inviato al falso datore di lavoro.

Con l'avvento di siti sulla carriera come LinkedIn, le offerte di lavoro non richieste stanno diventando sempre più comuni, il che significa che chiunque abbia sete di lavoro, deve diventare esperto nello scindere le offerte legittime dalle truffe. Se si decide di accettare un lavoro, mai incassare assegni sospetti senza assicurarsi che siano autentici. Per sicurezza, chiedere alla propria banca di mettere una "trattenuta" sui fondi fino a quando l'assegno o l'ordine di pagamento non vengono verificati. Ogni volta che viene chiesto di rimandare la "differenza", questo dovrebbe far capire che si è coinvolti in una truffa.

2) Lotterie truffa

Si riceve un'e-mail che dichiara di aver vinto una lotteria poco conosciuta, di solito in un altro paese e sempre con un enorme erogazione di denaro. Potrebbe anche essere chiesto di pagare una piccola somma per "rilasciare" le vincite. Viene chiesto di inviare i dati personali come verifica, e all'improvviso si è vittima di frodi sull'identità ed il denaro vinto, scompare.

I segnali di una "lotteria truffa"sono i seguenti:

  • L'e-mail proviene da una persona, non da un'azienda.
  • Non si è l'unico destinatario.
  • Non si è mai sentito parlare della lotteria.

Se si riceve un'e-mail come questa, fare una rapida ricerca su Google per vedere se è legittima. (Non lo è mai.) Tutti vorremmo trovare un guadagno facile, ma se non abbiamo comprato il biglietto, le probabilità di vincita sono pari a zero. Non inviare mai le proprie informazioni personali via e-mail a persone che non si conoscono e non fidarsi mai di qualcuno che cerca di dare soldi in cambio di nulla.

3) Truffe del beneficiario

Ricevere un'e-mail da qualcuno che sta cercando di trasferire denaro in breve tempo. Queste e-mail provengono a volte da persone che affermano di essere personaggi noti - probabilmente avete sentito parlare della truffa del principe nigeriano - ma più spesso vengono da un "uomo d'affari" che dice di avere milioni da trasferire fuori dal paese e cerca aiuto in cambio della promessa di ottenere una "fetta del bottino". Il mittente include solo i dettagli sufficienti a rendere l'offerta legittima. Ma i soldi vengono sempre posticipati, e quindi si è alle prese con una serie di piccoli pagamenti per facilitare il trasferimento di fondi. Se si è sfortunati, è facile cadere in questa truffa; tuttavia si dovrebbero cercare alcuni segnali per smascherarla. Scarsa grammatica ed ortografia nell'e-mail originale e un indirizzo di risposta che non corrisponde al mittente dimostra che, specialmente su Internet, tutto ciò che sembra troppo bello per essere vero, effettivamente lo è.

4) Truffe di appuntamenti online

Incontrare qualcuno tramite un sito di incontri o una chat room e iniziare a conoscersi; tutto ciò può sembrare realtà. Tuttavia, non si può mai essere sicuri di chi si trova dall'altra parte dello schermo. Se ci si ritrova in una relazione virtuale con qualcuno che inizia a chiedere soldi o foto intime, o chiede di reindirizzare cose che ci sono state inviate, la persona incontrata è un truffatore. I "Catfishers", come vengono a volte chiamati, usano spesso l'identità di una persona reale per sembrare autentici e per fornire dettagli reali, ma stanno inviando foto false e informazioni di contatto per coprire le loro tracce. Le truffe sugli incontri online hanno alcune componenti chiave:

  • Dimostrazione di emozioni forti in un brevissimo periodo di tempo.
  • Un rapido passaggio da siti di incontri a canali privati.
  • Richieste di denaro basate su difficoltà personali - ad esempio per un parente malato o un'attività fallita.

Evitare queste truffe significa scrutare attentamente qualsiasi relazione virtuale che si sviluppi troppo velocemente. Non dare mai soldi a qualcuno a meno che non si abbia anche una relazione off-line. E se si fissa un appuntamento con questa persona, al di fuori del cyberspazio, far sapere alle persone che si conoscono dove si è, almeno per essere al sicuro.

5) Truffe sulla beneficenza

Dopo una catastrofe naturale su vasta scala o altre tragedie pubbliche di alto profilo, si desidera aiutare in qualsiasi modo possibile, e i truffatori sanno di poter capitalizzare su tutto ciò. Mettono in piedi siti e conti falsi per le donazioni, e poi creano un'e-mail emotiva per sollecitare fondi che non arriveranno mai alle vittime. Queste truffe hanno successo in quanto puntano sulla compassione, per questo, bisogna sempre far una ricerca appropriata. Verificare i siti di donazione e assicurasi che siano effettivamente affiliati ai problemi che dicono di rappresentare. Non donare soldi a siti che sembrano sospetti. Qualsiasi ente di beneficenza reale avrà un solido sito Web con la propria dichiarazione di missione e documentazione esentasse.

6) Truffe di "riparazione"

Una truffa che inizia nel mondo reale e si sposta rapidamente in quello virtuale è quando si riceve una telefonata da qualcuno che dichiara di lavorare per "Microsoft" o un'altra grande azienda di software e sostiene di poter risolvere problemi di PC, come connessione Internet lenta e tempi di caricamento. Sembra una cosa utile, ma quando arriva l'e-mail nella casella di posta, bisogna scaricare un programma di accesso remoto tramite il quale i truffatori assumono il controllo del computer ed installano il malware. Non tutti i consumatori sono ugualmente esperti di tecnologia, quindi molti non sanno come funziona il loro PC e sono facilmente intimiditi dai truffatori. Una volta installato il malware, questi hanno accesso a file, dati ed informazioni personali.

Non accettare mai consigli di riparazione non richiesti e non acquistare alcun servizio di riparazione se non si è assolutamente sicuri con chi si sta parlando. Non consentire a nessuno l'accesso remoto al proprio computer. Se qualcuno chiama, chiedere informazioni identificative. Le probabilità sono che se si fanno abbastanza domande, il truffatore capirà che non può ingannarci.

Ora che si sa cosa aspettarsi dai cyber-truffatori, assicurasi di tenere d'occhio questi worm per evitare di essere oggetto di phishing. Una volta che i truffatori diventano più esperti, è necessaria una costante vigilanza per mantenere al sicuro il proprio computer e le proprie informazioni.

Altri articoli e collegamenti correlati alle cyberminacce

Le 6 truffe online più diffuse: come evitare di cadere in trappola

Nessuno vuole diventare una vittima (o una statistica), ma con metodi in continua evoluzione, gli hacker cercano sempre di essere un passo avanti rispetto alla massa. Ecco una lista delle sei truffe online più diffuse e come evitare di essere ingannati.
Kaspersky Logo