Skip to main
content/it-it/images/repository/isc/2017-images/internet-safety-tips-img-17.jpg

A nessuno piace ricevere e-mail di spam. Sono fastidiose, fanno perdere tempo e inoltre possono essere pericolose. Si ritiene che il 94% del malware abbia origine da e-mail di spam e che gli altri potenziali pericoli includano spyware, phishing e ransomware.

Il termine spam indica in generale i messaggi indesiderati, che sono per lo più di natura commerciale o ingannevole. Lo spam è nato con Internet e, nonostante tutti gli sforzi fatti per contrastarlo, rimane un problema. In questa panoramica, vi spieghiamo come identificare e segnalare lo spam, come bloccare i messaggi indesiderati e come prevenire lo spam.

Come riconoscere le e-mail di spam

A volte è evidente che un messaggio è spam. Se tuttavia non risulta immediatamente chiaro, potete basarvi su alcuni utili indizi:

Controllate l'indirizzo del mittente

La maggior parte dello spam proviene da indirizzi e-mail senza senso o chiaramente incomprensibili, ad esempio amazondeals@tX94002222aitx2.com o simili. Passando il puntatore sul nome del mittente, che potrebbe anche essere scritto in modo strano, potete visualizzare l'indirizzo e-mail completo. Se non siete certi che un indirizzo e-mail sia legittimo, potete controllarlo inserendolo in un motore di ricerca.

Considerate il tipo di informazioni richieste

Le società legittime non vi contattano di punto in bianco tramite e-mail indesiderate per chiedervi informazioni personali come i dati del conto corrente o della carta di credito, il codice fiscale e così via. In genere, i messaggi indesiderati che richiedono di "verificare i dettagli del conto" o di "aggiornare le informazioni del conto" vanno gestiti con cautela.

Se necessario, accedete al sito Web in questione (digitando l'URL direttamente nel browser o cercandolo in un motore di ricerca) ed effettuate l'accesso senza fare clic sul collegamento contenuto nell'e-mail.

Fate attenzione se il messaggio comunica urgenza

Gli spammer cercano spesso di farvi pressione trasmettendo una sensazione di urgenza. Ad esempio, l'oggetto può contenere espressioni come "urgente" o "richiesto intervento immediato" per spingervi ad agire.

Verificate se nell'e-mail viene utilizzato il vostro nome

Alcuni messaggi di spam sono sofisticati, ma altri si rivolgono al destinatario in modo vago, ad esempio con "Gentile cliente" o espressioni simili. Questo è un potenziale campanello d'allarme. Le società legittime presso cui vi siete registrati conoscono il vostro nome e lo utilizzeranno nelle e-mail.

Controllate grammatica e ortografia

Errori di battitura e di grammatica sono campanelli d'allarme, come anche le frasi strane o una sintassi anomala, che potrebbero essere il risultato di più traduzioni effettuate sul testo dell'e-mail tramite Google Translate.

Fate attenzione agli allegati

Le organizzazioni legittime evitano di inviare e-mail con allegati, se non richiesto, perché è noto che sono veicoli di malware. Se ricevete un'e-mail da un mittente sconosciuto che vi sollecita ad aprire un allegato, si tratta di spam. Non aprite i file allegati a e-mail sconosciute per evitare di scaricare malware nel vostro dispositivo.

Esempi di e-mail e messaggi di spam

Esistono diverse categorie di e-mail di spam. Gli esempi più comuni includono:

  • Annunci pubblicitari mirati a vendervi prodotti o servizi. A volte sono reali, ma spesso si tratta di una truffa.
  • E-mail contraffatte che sembrano provenire da organizzazioni legittime e tentano di ingannarvi per farvi rivelare informazioni personali o riservate tramite phishing.
  • Frodi finanziarie, che spaziano dalle famigerate truffe del "principe nigeriano" a tentativi di frode più sofisticati come i falsi appelli alla beneficienza.
  • Segnalazioni di malware che vi comunicano la presenza di un'infezione da malware nei vostri dispositivi, ad esempio un ransomware o un virus. Spesso questi messaggi invitano ad aprire un allegato o a fare clic su un collegamento, che poi scarica il malware nel vostro dispositivo.
  • Iscrizioni forzate o accidentali. Quando acquistate qualcosa online o vi registrate a una nuova app, potreste inavvertitamente iscrivervi a una newsletter. Alcune società utilizzano tattiche poco trasparenti e vi ritrovate iscritti senza volerlo.
  • Promesse esagerate, come schemi per arricchirvi velocemente, diete miracolose, sconti e offerte incredibili, vincite di estrazioni a premi o lotterie e così via.
  • Catene di Sant'Antonio che spesso contengono storie inverosimili da far girare o "vi capiterà qualcosa di brutto".

Come ridurre le e-mail di spam

Anche se i filtri anti-spam, di cui parliamo più avanti, consentono di ridurre lo spam, esistono alcune procedure consigliate che potete seguire per evitare di ricevere le e-mail di spam. Tra queste vi sono:

Scegliete con attenzione le registrazioni da effettuare:

Comunicate il vostro indirizzo e-mail solo a organizzazioni affidabili. Quando lo condividete, acconsentite a ricevere solo le newsletter desiderate. Ricordate che le società rispettabili consentiranno di annullare l'iscrizione alle e-mail di marketing in modo semplice e trasparente.

Fate attenzione a come condividete il vostro indirizzo e-mail:

Tutti noi condividiamo l'indirizzo e-mail con amici, parenti e contatti di lavoro. Evitate però di utilizzarlo in forum pubblici o social media, dove può essere acquisito da bot e spammer. Cercate di utilizzare il vostro indirizzo e-mail per meno servizi possibile, limitandovi a quelli che usate effettivamente.

Utilizzate indirizzi e-mail diversi a seconda dello scopo:

Ad esempio, un indirizzo e-mail per il lavoro, un altro per gli amici e i parenti e un altro non essenziale per iscrizioni e registrazioni. Se quest'ultimo viene violato, potete smettere di utilizzarlo senza mettere a rischio gli altri account.

Fate attenzione a come reagite ai messaggi di spam:

Se potete evitarlo, è meglio non fare clic sui messaggi di spam né aprirli. In caso di dubbio, è preferibile essere prudenti ed eliminare i messaggi di cui non siete sicuri. Non rispondete mai a un messaggio di spam per non far sapere ai truffatori che il vostro indirizzo e-mail è attivo ed evitare di ricevere altro spam. Non fate mai clic sui collegamenti e non aprite mai gli allegati alle e-mail di spam per evitare di scaricare malware o di cadere vittima di un attacco di phishing.

Bisogna annullare l'iscrizione alle email di spam?

Se si tratta di una newsletter di marketing di un'azienda nota, a cui non volete più essere iscritti, potete fare clic sull'opzione per annullare l'iscrizione. Se invece si tratta di un'e-mail di spam, è meglio non annullare l'iscrizione (presumendo che questa opzione sia disponibile). Qualsiasi tipo di interazione con gli spammer è infatti da evitare, perché l'annullamento dell'iscrizione vi classifica come un potenziale prospect. In alcuni casi, il collegamento stesso per annullare l'iscrizione può essere pericoloso. È meglio eliminare le e-mail di spam oppure utilizzare un filtro o un blocco anti-spam.

Come bloccare definitivamente le e-mail di spam

Come segnalare le e-mail di spam

Pur non essendo sufficiente eliminare le e-mail di spam per evitare che ne compaiano altre nella posta in arrivo, è possibile fare in modo che il provider e-mail riconosca le e-mail che volete visualizzare e quali no. A questo scopo, potete utilizzare le funzionalità di reporting per lo spam, che sono diverse per ogni provider e-mail. Alcuni esempi noti includono:

Come contrassegnare i messaggi di spam in Gmail nel browser Web

  • Inserite un segno di spunta accanto ai messaggi di spam in Gmail selezionando la casella vuota a sinistra dell'e-mail.
  • Passate al menu immediatamente sopra la posta in arrivo.
  • Trovate l'icona con il punto esclamativo (!) in un segnale di stop.
  • Premetela per contrassegnare il messaggio come spam.
  • Se avete abilitato i tasti di scelta rapida di Gmail, potete anche premere ! (MAIUSC+1).
  • Gmail confermerà che il messaggio e le conversazioni di cui fa parte sono state spostate nello spam.

Come contrassegnare i messaggi di spam in Gmail in un browser Web per dispositivi mobili

  • Inserite un segno di spunta nella casella a sinistra dei messaggi indesiderati.
  • Potete anche aprire il messaggio che volete segnalare.
  • Verrà visualizzata una nuova barra mobile nell'angolo in alto a destra dello schermo. Premete l'icona con la freccia verso il basso per visualizzare le altre opzioni.
  • Selezionate Segnala come spam dal nuovo menu esteso.

Come contrassegnare i messaggi di spam in Gmail nell'app Gmail

Per segnalare un messaggio come spam nell'app Gmail per dispositivi mobili Android e iOS:

  • Nella posta in arrivo toccate le iniziali davanti a uno o più messaggi.
  • Il menu in alto si aprirà visualizzando le opzioni per i messaggi selezionati. Toccate l'icona del menu, indicata dai tre puntini verticali, nell'angolo in alto a destra dello schermo.
  • Si espanderà un altro menu con un set esteso di opzioni. Scegliete Segnala come spam dall'elenco.

Come contrassegnare i messaggi di spam in Outlook in un browser Web

  • Accedete all'account di Outlook.
  • Passate all'elenco dei messaggi e selezionate il messaggio indesiderato. Per contrassegnare come spam più messaggi contemporaneamente, inserite un segno di spunta nel cerchio accanto al messaggio.
  • Selezionate Posta indesiderata dalla barra degli strumenti.
  • Nella finestra di dialogo Segnala come posta indesiderata selezionate Segnala Non segnalare il messaggio a Microsoft.
  • Il messaggio verrà spostato nella cartella Posta indesiderata.
  • Gli elementi nella cartella Posta indesiderata vengono eliminati dopo 30 giorni.

Come contrassegnare i messaggi di spam in Apple Mail

  • Sul vostro iPhone, iPad o iPod touch aprite il messaggio, toccate la bandiera in basso, quindi toccate Move to Junk (Sposta in Indesiderata).
  • Sul vostro Mac selezionate il messaggio e fate clic sul pulsante Junk (Indesiderata) nella barra degli strumenti Mail. Potete anche trascinare il messaggio sulla cartella Junk (Indesiderata) nella barra laterale.
  • In iCloud.com selezionate il messaggio, quindi fate clic sul pulsante con la bandiera e scegliete Move to Junk (Sposta in Indesiderata). Potete anche trascinare il messaggio sulla cartella Junk (Indesiderata) nella barra laterale.

Nel corso del tempo, la vostra posta in arrivo dovrebbe "imparare" a filtrare automaticamente le e-mail come quelle contrassegnate nella cartella dello spam e tutti gli elementi presenti in tale cartella da più di 30 giorni probabilmente verranno eliminati.

È utile anche controllare di tanto in tanto la cartella dello spam per verificare che non vi siano finite per errore e-mail che si vogliono invece conservare.

Come filtrare le e-mail di spam

Un altro modo per contrastare lo spam, oltre a contrassegnare i messaggi come tali, consiste nell'utilizzare i filtri anti-spam. Anche in questo caso, saranno diversi a seconda del provider e-mail. Alcuni esempi includono:

Per configurare il filtro anti-spam di Gmail:

  • Accedete all'account di Gmail.
  • Fate clic sull'icona dell'ingranaggio in alto a destra e quindi fate clic su Impostazioni.
  • Passate a Filtri e indirizzi bloccati e fate clic su Crea un nuovo filtro.
  • Nella sezione Da digitate l'indirizzo e-mail del mittente che volete escludere dalla cartella dello spam.
  • Fate clic su Crea filtro.

Per configurare il filtro anti-spam di Outlook.com:

  • Passate a Impostazioni.
  • Selezionate Visualizza tutte le impostazioni di Outlook.
  • Selezionate Posta.
  • Selezionate Posta indesiderata.
  • Nella sezione Filtri selezionate la casella di controllo Blocca allegati, immagini e collegamenti provenienti da tutti gli utenti non presenti nell'elenco dei domini e mittenti attendibili.
  • Selezionate Salva.

Per configurare il filtro anti-spam di Apple Mail:

  • Per visualizzare o modificare il filtro per la posta indesiderata, selezionate Preferences (Preferenze) dal menu Mail.
  • Fate clic sull'icona Junk Mail (Posta indesiderata).
  • Verificate che la casella accanto a Enable junk mail filtering (Abilita il filtro posta indesiderata) sia selezionata. In caso contrario, fate clic per selezionarla.
  • Scegliete una delle tre opzioni di base per gestire la posta indesiderata in Mail:
    1. Mark as junk mail, but leave in my inbox (Segnalalo come posta indesiderata, ma lascialo nella mia casella).
    2. Move it to the Junk mailbox (Spostalo nella casella Indesiderata).
    3. Perform custom actions (Esegui azioni personalizzate) e fate clic su Advanced (Avanzate) per eseguire la configurazione. Potete configurare altri filtri per eseguire azioni personalizzate sulla posta indesiderata.
  • Selezionate una delle opzioni per escludere i messaggi dal filtro di posta indesiderata. Le opzioni sono:
    1. Sender of message is in your Address Book or Contacts app (Il mittente del messaggio è presente nella rubrica o nell'app Contatti). 
    2. Sender of message is in your Previous Recipients (Il mittente del messaggio è presente nell'elenco dei destinatari precedenti).
    3. Message was addressed using your full name (Nell'intestazione del messaggio viene usato il tuo nome completo).

Per configurare il filtro anti-spam di Thunderbird:

  • Aprite il menu hamburger di Thunderbird e selezionate Options (Opzioni) > Account Settings (Impostazioni account).
  • Per ogni account, passate alla sezione Junk Settings (Impostazioni posta indesiderata) e selezionate Enable adaptive junk mail controls for this account (Abilita controlli adattivi della posta indesiderata per questo account).
  • Selezionate OK.

Come bloccare le e-mail indesiderate

A volte, l'opzione migliore consiste nel bloccare i mittenti da cui non si vogliono più ricevere messaggi indesiderati. È opportuno applicare il blocco quando non si vogliono più ricevere messaggi da singoli utenti. Queste e-mail infatti non sembrano tipici messaggi spam, quindi potrebbero confondere e rendere inutile il filtro anti-spam. Al contrario, le e-mail di spam non hanno in genere indirizzi identificabili sempre uguali, quindi non sarà sufficiente bloccarle per fermare il flusso di spam.

Il processo di blocco è diverso a seconda del provider e-mail e del dispositivo. Ad esempio:

Come bloccare le e-mail in Gmail

  • Aprite il messaggio inviato dalla parte indesiderata.
  • Nell'angolo in alto a destra fate clic sull'opzione Altro (le tre linee verticali).
  • Fate clic su Blocca [mittente].
  • Fate clic sull'opzione Segnala spam se volete segnalare il messaggio.

Come bloccare le e-mail in Outlook e Hotmail

  • Scegliete un messaggio dal mittente indesiderato che volete bloccare.
  • Dalla barra dei menu di Outlook selezionate Messaggio > Posta indesiderata.
  • Fate clic su Blocca mittente. Outlook può quindi aggiungere l'indirizzo e-mail di questo mittente all'elenco di indirizzi bloccati ed escludere i futuri messaggi del mittente.
  • Per annullare questa azione, passate a Strumenti > Preferenze posta indesiderata. Passate alla scheda Mittenti bloccati, fate clic sull'indirizzo e-mail specifico, quindi scegliete Rimuovi mittente selezionato.

Come bloccare le e-mail su un iPhone o un iPad

Blocco delle e-mail indesiderate tramite i contatti dell'iPhone:

  • Verificate che l'indirizzo e-mail della persona che volete bloccare sia incluso nell'app dei contatti. In caso contrario, è necessario creare una voce per questo mittente.
  • Aprite Settings (Impostazioni), quindi Mail > Threading options (Opzioni di threading). Toccate Blocked Sender Options (Opzioni mittente bloccato).
  • Fate clic su Blocked (Bloccato), quindi scegliete Add New (Aggiungi nuovo).
  • Toccate il contatto creato per il mittente e-mail indesiderato.
  • Abilitate la posta in iCloud in modo che questa preferenza venga sincronizzata in tutti i vostri dispositivi Apple.

Blocco delle e-mail indesiderate tramite l'app Mail:

  • Aprite un'e-mail del contatto indesiderato.
  • Fate clic sul nome del mittente.
  • Toccate From (Da) nell'intestazione e scegliete Block This Contact (Blocca questo contatto).

Per sbloccare i mittenti, passate a Settings > Mail > Blocked (Impostazioni > Mail > Bloccato). Trovate il nome del mittente bloccato e toccate Unblock (Sblocca).

Protezione dai messaggi di spam

Oltre a seguire le procedure consigliate per la sicurezza delle e-mail, a utilizzare i filtri anti-spam e a bloccare i messaggi indesiderati, potete eseguire questi tre passaggi aggiuntivi:

Abilitate l'autenticazione a più fattori

Con l'autenticazione a più fattori o a due fattori, anche se un attacco di phishing compromette il vostro nome utente e la vostra password, gli hacker non riusciranno a superare gli ulteriori requisiti di autenticazione collegati al vostro account.

Valutate l'opportunità di utilizzare un filtro anti-spam di terze parti

Se il vostro provider di servizi e-mail dispone di un proprio filtro, utilizzatelo in combinazione con il software anti-spam per garantirvi un ulteriore livello di cybersecurity. In questo modo infatti le e-mail passeranno attraverso due filtri anti-spam prima di raggiungere la vostra cartella di posta in arrivo. Se quindi un messaggio indesiderato supera un filtro anti-spam, l'altro dovrebbe intercettarlo. Cercate un filtro anti-spam che si integri con il vostro provider e-mail.

Utilizzate un software anti-virus completo

Immaginate di cadere vittima di un'e-mail di spam facendo clic su un collegamento dannoso o scaricando inavvertitamente un malware. In tal caso, una valida soluzione anti-virus come Kaspersky Total Security riconoscerà il malware e gli impedirà di danneggiare il dispositivo o la rete.

Articoli correlati:

Come bloccare le e-mail di spam - Suggerimenti e consigli

È possibile bloccare in modo definitivo le e-mail di spam? Identificate i messaggi di posta indesiderata, segnalate le e-mail di spam, bloccate i messaggi indesiderati. Esempi di messaggi spam.
Kaspersky Logo