I nostri principi nella lotta alle cyber minacce

Le cyber minacce sono diventate un problema globale che non conosce confini geografici. Come società attiva nel settore della sicurezza IT, Kaspersky Lab è determinata ad identificare e neutralizzare ogni forma di programma malevolo, a prescindere dalla sua origine o scopo.

Uno degli asset più importanti di Kaspersky Lab nella sua lotta contro il cybercrime è il Global Research & Analysis Team (GReAT), che comprende esperti di sicurezza informatica provenienti da tutto il mondo: Europa, Russia, America, Asia, e Medio Oriente.

Kaspersky Lab adotta una politica chiara riguardo all’individuazione di malware: rileviamo e neutralizziamo qualsiasi forma di attività nociva. Per noi non ci sono malware “giusti” o “sbagliati”. Il nostro team di ricerca è attivamente impegnato a scoprire e rivelare i più svariati attacchi informatici che puntano a governi e organizzazioni statali. In questi ultimi anni abbiamo pubblicato studi approfonditi su Sofacy (noto anche come Fancy Bear, APT28), CozyDuke, Equation, Lamberts, TurlaFlame, Gauss, The Mask/Careto, Regin, Equation, Duqu 2.0, Lazarus, che sono ad oggi tra le principali operazioni sponsorizzate dai governi. Per registrare tutte le campagne informatiche dannose esaminate dal GReAT, Kaspersky Lab ha lanciato il Targeted Cyberattack Logbook.

La minaccia può essere diffusa in qualsiasi lingua: russo, cinese, spagnolo, tedesco o inglese. Di seguito l’elenco di minacce reso noto dal GReAT che mostra le diverse lingue utilizzate:

L’impiego di diverse lingue non permette comunque di attribuire a un Paese specifico un certo tipo di minaccia. Le tracce linguistiche non si possono considerare una prova affidabile, poiché si possono creare e inserire deliberatamente nel codice malware come una falsa traccia per gli investigatori. Per questo motivo, Kaspersky Lab non attribuisce le minacce a nessun singolo Paese.

Vi è mai stato chiesto da qualche governo di non rilevare una minaccia?

No, mai. Per noi non esistono malware “giusti” o “sbagliati”. La nostra politica in materia di identificazione di malware è molto chiara: identifichiamo e neutralizziamo qualsiasi attacco malware, a prescindere dalla sua provenienza.

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza sul nostro sito Web. Usando e navigando su questo sito li accetterai. Sono disponibili informazioni dettagliate sull'uso dei cookie su questo sito Web facendo clic sull'apposito link.

Accetta e chiudi