Cosa cercano bambini e ragazzi su Internet?

1 Giu 2018
Notizie

Siamo tutti consapevoli del fatto che le giovani generazioni trascorrono buona parte della propria giornata online. È difficile immaginare i giovani d’oggi senza uno smartphone o un account su un qualsiasi social network. Ma avete idea di cosa cercano nei meandri del Web?

[what-kids-search-online]

La nostra soluzione di sicurezza Kaspersky Safe Kids consente ai genitori di osservare la vita virtuale dei propri ragazzi e con la dovuta discrezione. Inoltre, il programma raccoglie alcuni dati statistici (anonimi, ovviamente), tra cui le tipologie di ricerche effettuate dai più giovani. Quali sono i risultati?

La tendenza del momento: i video

I bambini e i ragazzi di oggi sono per lo più interessati ai contenuti video (17,25% di tutte le ricerche), ovvero cartoni animati, vlog e videogiochi in streaming su YouTube e Twitch. La curiosità è che la generazione moderna preferisce guardare invece di partecipare attivamente a un videogioco. Anche gli anime hanno la loro importanza anche se, ovviamente, le ricerche di questo tipo si concentrano soprattutto tra i bambini e ragazzi cinesi e giapponesi.

Lost in translation

Dopo i video, il maggior volume di ricerche viene registrato da servizi di traduzione come Google Translate (13,59% di tutte le ricerche). Le giovani generazioni non si fanno certo fermare dalla barriera linguistica e riescono ad esplorare il Web in lungo e in largo senza particolari difficoltà.

Una vita senza social network? Non è vita

La comunicazione online è altrettanto importante e anche la condivisione di foto. Il 9,88% delle ricerche registrate dalla nostra soluzione di sicurezza riguarda gli account sui social network  (bambini e ragazzi si rivolgono a quelli più comuni come Facebook, Instagram o Tumblr). L’uso di Gmail è in ascesa mentre le app di incontri online (nonostante la pubblicità suo vlog) non hanno preso piede tra i più giovani.

Un momento, niente porno?

Molti genitori temono che i propri figli non siano degli angioletti, e che il loro interesse si concentri sopratutto su videogiochi e contenuti per adulti. In realtà, questi “hobby” sono solo rispettivamente in quarta (9,09%) e quinta posizione (8,59%) tra i risultati di ricerca, e le cifre sono comunque in calo.

I dati, infatti, mostrano che, nell’anno 2017-2018, solo lo 0,74% dei bambini nel mondo ha cliccato su siti porno (nel 2016-2017 eravamo all’1,16% e all’1,49% nell’anno precedente). È vero anche che videogiochi e contenuti porno si trovano anche sui social network (ben più popolari), ma possiamo comunque affermare che non costituiscono l’interesse principale di questa generazione.

La conoscenza a portata di click

Ultimo dato, ma non meno importante, che sorprenderà molti genitori. Al sesto posto di questa particolare classifica (con il 4,86%) ci sono le ricerche riguardanti lo studio. Ad esempio, gli alunni anglofoni cercano soprattutto informazioni su spazio e scienza in generale, ma anche parole su vocabolari e giochi matematici. Bambini e ragazzi cinesi, invece, preferiscono storia e cultura.

Volete sapere di più sulle tendenze di ricerca online tra i giovani e quali sono i social network che prediligono? Vi consigliamo allora una lettura al nostro report completo (in lingua inglese). Largo ai giovani!