No, non vi hanno hackerato l’account Facebook

11 Ott 2018

Se la strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni, non è mai troppo tardi per aggiungere un nuovo pezzetto. Nell’epoca in cui viviamo dominata dai social network, il passaparola non costa nulla (soprattutto quando potrebbe aiutare qualcuno), ed è per questo che su Facebook molti utenti hanno iniziato a condividere un messaggio ai propri amici di social avvertendo loro che il proprio account era stato hackerato.

Ecco come funziona:

Aice riceve un messaggio che dice più o meno così:

“Ciao… Ieri ho ricevuto l’ennesima tua richiesta di amicizia… l’ho ignorata ma faresti meglio a dare un’occhiata al tuo account. Tieni premuto sul messaggio fino a quando appare il tasto Inoltra e poi seleziona le persone a cui vuoi inoltrarlo… Io invece l’ho dovuto fare a mano. Buona fortuna!” (citazione);

Alice decide di fare una buona azione e di inoltrare il messaggio a Mario, Antonio e Francesca;

Mario legge il messaggio e, sempre con le migliori intenzioni, inoltra il messaggio a Franco, Edoardo e Sergio;

I tre ricevono il messaggio e, a loro volta, inoltrano la notizia. E la bufala prende piede.

Ebbene sì, è questa l’ultima bufala che circola su Facebook in ordine di tempo. Il vostro account non è stato hackerato, non c’è bisogno di dirlo ai vostri amici e probabilmente non esiste la famosa “ennesima richiesta di amicizia”; qualcuno ha deciso di diffondere queste notizie infondate. Secondo il Washington Post, il fatto che alcuni account potrebbero essere stati clonati per davvero rende la notizia verosimile ma, anche se fosse vero, non c’è bisogno di fare alcuna verifica, né tanto meno inoltrare il messaggio ad altre persone.

Ricordate un certo Jayden K. Smith, presunto hacker che poteva ottenere accesso al vostro account Facebook nel momento in cui accettavate la sua richiesta di amicizia? Ebbene, parliamo dello stesso tipo di bufala, non c’è nulla di vero. E come dimenticare la bufala del BFF secondo la quale, se aveste scritto “BFF” in un commento e l’acronimo si fosse colorato di verde, significava che il vostro account era al sicuro? Anche in questo caso, tutto falso.

Infine, in uno dei casi più recenti, molti utenti su Facebook hanno bloccato alcuni account random perché c’era il sospetto di essere seguiti sul social per ragioni poco chiare (e non era affatto vero).

Invece di farvi prendere dal panico e di prolungare la catena, vi ricordiamo che potete proteggere per davvero il vostro account Facebook. La buona notizia, infatti, è che su Facebook si possono adottare diverse misure per rendere l’account meno “hackerabile“. Ecco cosa vi consigliamo in particolare:

  1. La pietra miliare della sicurezza di un account è la password. Utilizzate sempre una password robusta per il vostro account Facebook, almeno di 12 caratteri ma meglio essere generosi;
  2. Attivate l’autenticazione a due fattori, che rendere il vostro account più difficile da hackerare. Può essere utile soprattutto quando i cybercriminali scelgono prede facili per portare a termine i propri attacchi;
  3. Meditate l’idea di ridurre la vostra visibilità sui social network: ad esempio, su Facebook si possono configurare numerose impostazioni che riguardano la privacy, impostazioni che potrebbero rendere il vostro account meno attraente agli occhi di hacker, scammer e malintenzionati in genere;
  4. È sempre un’ottima idea installare una buona soluzione antivirus sui vostri dispositivi, smartphone e tablet compresi.