Cinque lezioni che ho imparato dal furto della mia carta di credito

Era una mattina qualunque; stavo andando al lavoro ed ero in ritardo e improvvisamente ricevo un messaggio di notifica che mi avvisa di un acquisto realizzato con la mia carta di credito pari a 80€, acquisto che non ho mai fatto.

Era una mattina qualunque; stavo andando al lavoro ed ero in ritardo e improvvisamente ricevo un messaggio di notifica che mi avvisa di un acquisto realizzato con la mia carta di credito pari a 80€, acquisto che non ho mai fatto.

 

Quello che è successo dopo va da sé: ho bloccato la carta di credito, richiesto il rimborso e una nuova carta di credito. Devo dire che è andato tutto bene e che alla fine mi hanno restituito i soldi spesi dal ladro, soprattutto perché ho reagito prontamente. Tuttavia, come sia andata a finire non è l’oggetto principale di questo post: quello di cui vi voglio parlare è della lezione che ho imparato da questa vicendea.

Lezione nº1: la prontezza è fondamentale

Questo principio si applica a qualsiasi banca nel mondo: quanto prima reagisci e denunci la truffa, maggiori sono le possibilità di riavere indietro i soldi. Per poter dimostrar la frode, dovrete mostrare il prima possibile la notifica via SMS della transazione non autorizzata da voi stessi.

Anche un’email potrebbe essere sufficente e, se non avete altra scelta, potete mostrare loro l’estratto mensile. Io avevo abilitato l’opzione che mi permette di ricevere un SMS quando compro qualcosa su Internet, quindi ci ho messo solo 5 minuti a bloccare la carta di credito e a denunciare la natura della transazione.

Lezionenº2: tutte le misure protettive sono benvenute

Qualsiasi misura protettiva aggiuntiva rende più difficile ai truffatori raggiungere l’obiettivo e minimizza i danni. Abilitate il protocollo di sicurezza 3D-Secure (MasterCard SecureCode, Verified by Visa) per tutti i pagamenti online e l’autenticazione in due passaggi, se disponibile per il vostro conto online; cercate di preferire i POS con chip e PIN e non utilizzate quelli che funzionano strisciando la tessera o con la firma.

Realizzate acquisti online solo attraverso reti Wi-Fi sicure e installate una robusta soluzione antivirus sul vostro PC. Tuttavia, stipulare un’assicurazione per la vostra carta di credito non è una cattiva idea.

Io ho preferito attivare tutte queste misure tutte insieme. Dunque è probabile che sia stato vittima di vari tentativi di clonazione della carta di credito o frodi informatiche di diverso tipo, ma probabilmente non mi sono mai reso conto di nulla perché tutti i tentativi non sono andati a buon fine.

Lezione nº3: prendere precauzioni non è sempre sufficiente

Sfortunatamente, la buona riuscita delle azioni dei furfanti è direttamente proporzionale alle loro abilità di bypassare tutte le misure di sicurezza. Ecco perché tutte le misure descritte in precedenza non possono proteggervi al 100%. Il modo più comune ed efficace per perdere in un colpo solo i risparmi è ritirare contanti dagli sportelli bancari ‘contraffatti’, a cui sono stati applicati skimmer per la lettura del bancomat; oppure, realizzare operazioni e acquisti da computer compromessi. Nel primo caso, l’intenzione dei criminali è clonare la vostra carta di credito per ritirare contanti da altri sportelli; nel secondo caso, invece, spenderanno i vostri risparmi online.

Io proteggo sempre con molta attenzione le mie carte di credito, quindi è più facile nel mio caso cadere vittima delle tipologie di attacchi più complesse. Come abbiamo ossevato quest’anno, pagare con la carta di credito presso le grandi catene di negozi può essere pericoloso, soprattutto se i loro sistemi sono stati infettati da un Trojan speciale. Dato che uso spesso la carta di credito, è probabile che sia stato vittima anche di una di queste scam.

C’è un’altra eventualità che va contemplata: un ladro potrebbe cercare di rubare le informazioni di pagamento violando direttamente la pagina web del venditore. Sulla mia carta di credito è attivo il protocollo 3D-Secure, ma ciò non toglie che un criminale possa trovare il modo di tracciare lo store online (soprattutto quelli che usano un sistema di elaborazione dati antiquato, che non supporta il 3D-Secure) e addebitare l’acquisto su quella carta di credito.

Lezione nº4: una truffa tira l’altra

Qualcuno stava cercando di acquistare qualcosa pagandola con la mia carta di credito e lo stesso è successo alcuni giorni dopo, e poi di nuovo, nell’arco di una settimana, questa volta in un negozio fisico in Messico.

Dopo aver bloccato la mia carta di credito, mi sentivo tranquillo dato che in teoria non avevo più motivo di preoccuparmi, ma qualche giorno dopo ho ricevuto un nuovo SMS che mi avvisava di un nuovo tentativo di addebito. Qualcuno stava cercando di acquistare qualcosa pagandola con la mia carta di credito e lo stesso è successo alcuni giorni dopo, e poi di nuovo, nell’arco di una settimana, questa volta in un negozio fisico in Messico.

Tutti i tentativi non sono andati in porto, probabilmente perché la carta era stata bloccata. Il che significa che colui che ha rubato la mia carta di credito l’ha rivenduta a diverse persone (probabilmente in forma di database contenente i dati di molte altre carte di credito) ognuna delle quali ha cercato di comprare qualcosa con la carta.

Lezionenº5: avere sempre un piano B

E anche un piano C, D ed E… Nel mio caso, non avrei perso grandi quantità di denaro se fossero riusciti a usare la carta o la mia banca non mi avesse restituito l’importo (si trattava di una cifra poco allarmante).

Tuttavia, ad alcuni amici è capitato di perdere un sacco di soldi per via di una di queste scam. Ad alcuni di loro è successo in vacanza e il risultato è stato che si sono trovati senza soldi per pagare nell’immediato cibo e trasporti.

Per evitare questa situzione è bene avere almeno due o tre carte di credito. Usate diversi sistemi di pagamento e carte di credito emesse da diverse banche, ed evitate di caricare grandi quantità di denaro su di esse. Una buona idea è richiedere una carta di credito creata appositamente per realizzare acquisti online, come una prepagata

 

Consigli