Nel 2014, il servizio di condivisione di foto Snapchat ha subito un attacco hacker dopo che la società aveva affermato di non essere a conoscenza di alcuna vulnerabilità della sicurezza. Per dimostrare il contrario, i criminali hanno prelevato i nomi utente e i numeri di telefono di 4,6 milioni di utenti Snapchat e li hanno resi disponibili su un sito Web pubblico. Anche se il sito è stato immediatamente oscurato e Snapchat afferma di aver aggiornato le misure di sicurezza di conseguenza, l'incidente solleva alcune importanti domande sulla privacy dei social media. Se le aziende commettono errori, come possono proteggersi le famiglie?

Snapchat

La premessa di Snapchat è semplice: scatta una foto, inviala a un amico e l'immagine scompare entro 10 secondi. Il problema? È possibile "fare lo screenshot" di un'immagine prima che scompaia o ripristinarla da un dispositivo Android anche dopo l'eliminazione. Inoltre, la stessa informativa sulla privacy di Snapchat afferma che non fornirà ai genitori l'accesso ai messaggi dei loro figli. Per trovare amici sull'app, Snapchat richiede agli utenti di inserire e confermare il proprio numero di telefono; oltre ai nomi utenti, ciò ha costituito la base per il recente attacco a Snapchat. Fortunatamente, esistono metodi per proteggere il l'ID online, anche da Snapchat.

Passaggio 1. Nuovo numero di cellulare

Se il numero di qualcuno della propria famiglia è stato pubblicato nel recente database di hacker, chiamare il proprio operatore di telefonia cellulare e richiedere un nuovo numero. Menzionare l'attacco a Snapchat probabilmente potrà generare comprensione e si potrebbe essere in grado di ottenere il cambiamento di numero gratuitamente. Snapchat ha anche modificato le proprie regole, consentendo agli utenti di disattivare la funzione "Trova amici", che richiede il loro numero di cellulare. Per maggiore sicurezza, assicurarsi sempre che questa impostazione sia disattivata.

Passaggio 2. Modifica della password

Modificare la password periodicamente è sempre una buona idea, soprattutto in seguito all'attacco a Snapchat. Anche se nessuno dei propri familiari ne è rimasto vittima, migliorare l'efficacia della password non guasta mai. La migliore scommessa per la sicurezza? Scegliere una serie di parole che si possono ricordare, ma che in genere non sono correlate; pensarla come una storia breve con diverse parole chiave. In alternativa, scegliere un serie di lettere, sia minuscole sia maiuscole, numeri e simboli non facilmente indovinabili. Assicurati anche di ricordare la password. Infine, prendere in considerazione un programma di gestione delle password, che consentirà di gestire tutte le password offrendo al tempo stesso il livello appropriato di crittografia.

Passaggio 3. Niente più inganni

Si potrebbe ricevere una telefonata o un'e-mail da qualcuno che afferma di lavorare per Snapchat; non è la verità. Tanto per cominciare, nessun sito di social media contatterà mai tramite telefono e nonostante alcune aziende possano in rare occasioni contattare le persone chiedendo il feedback sul Web, non chiederanno mai informazioni personali di alcun tipo. Qualsiasi e-mail in cui viene indicato che il proprio account è stato violato e in cui vengono richieste informazioni personali per "riattivarlo" è in una truffa.

Passaggio 4. Scelta del nome utente giusto

I nomi utente sono stati parte dei dati pubblicati dagli hacker di Snapchat. Se insieme ai numeri di telefono, questo mette in pericolo chiunque abbia usato il proprio nome reale o parte del proprio nome reale. Idealmente, i bambini dovrebbero scegliere nomi utente che non abbiano nulla a che fare con il loro nome reale, la loro età o il loro indirizzo. In questo modo, anche in caso di una violazione della sicurezza totale, sarà impossibile risalire alle persone reali partendo dai nomi utente.

Passaggio 5. Invio di foto intelligenti

Come accennato in precedenza, le foto su Snapchat dovrebbero scomparire per sempre ma non sempre svaniscono. Nonostante sia improbabile che un attacco su larga scala simile a quello dei numeri di telefono e dei nomi utente ripeschi ogni foto scattata con l'app, tutto ciò che serve è una schermata acquisita e inviata sul Web affinché diventi di dominio pubblico. Per affrontare questo problema, i genitori devono stabilire linee guida rigorose per scattare e pubblicare foto: nulla di identificabile, come nomi di scuole o indirizzi, e nessuna foto inviata ad amici non conosciuti nella vita reale. L'anonimato protegge le famiglie e nel contempo agisce da distrazione contro chi intende causare danni.

Ora, la sicurezza Internet per bambini è un tema molto discusso relativo ai social media; Snapchat è solo l'esempio più recente. Oltre ai suggerimenti menzionati, è sempre una buona idea per le famiglie fare affidamento su un software antivirus affidabile dotato di Parental Control semplice da usare, anche per dispositivi mobili. Gli hacker di Snapchat sono la prova che nessun sito social è perfettamente sicuro, ma con la preparazione e la soluzione di sicurezza mobile appropriate, le famiglie possono riposare più tranquillamente.

Altri articoli e collegamenti correlati al cybercrimine

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza sul nostro sito Web. Usando e navigando su questo sito li accetterai. Sono disponibili informazioni dettagliate sull'uso dei cookie su questo sito Web facendo clic sull'apposito link.

Accetta e chiudi